La pianta della mora: tardiva è più buona

La pianta della mora: tardiva è più buona

La coltivazione della pianta della mora nell’orto è un’attività che richiede impegno e attenzione, ma che può regalare grandi soddisfazioni. Le more sono una pianta arbustiva che produce frutti succosi e dolci, perfetti per essere consumati freschi o per preparare conserve, marmellate e dolci.

Per coltivarla, è importante scegliere una posizione soleggiata e ben ventilata. Questa cresce bene su terreni ben drenati e ricchi di sostanza organica, quindi è consigliabile preparare il terreno con concime organico prima di piantare.

Le more si possono coltivare sia tramite talea che tramite piantine acquistate presso un vivaio specializzato. Nel primo caso, è importante scegliere un ramo sano e forte della pianta madre e tagliarlo in primavera o in autunno, prima di procedere alla messa a dimora. Nel secondo caso, invece, le piantine vanno messe a dimora in primavera, quando il terreno si è già riscaldato.

Una volta piantate, le more richiedono una cura costante. È importante innaffiare regolarmente, senza bagnare le foglie, e concimare ogni due settimane con un concime specifico per piante da frutto. È inoltre fondamentale rimuovere i rami secchi e i polloni che crescono alla base della pianta, in modo da favorirne il corretto sviluppo.

Le more maturano in estate e possono essere raccolte a mano, una volta che il frutto ha assunto il caratteristico colore scuro. È importante fare attenzione a non schiacciare i frutti durante la raccolta, in modo da non comprometterne la qualità.

Esistono anche varietà di more tardive, che maturano in autunno. Queste varietà richiedono le stesse cure delle more estive, ma vanno piantate in primavera per avere una buona produzione.

In generale, la coltivazione delle more nell’orto può richiedere un po’ di pazienza e cura, ma i risultati sono davvero soddisfacenti. Le more sono una fonte di vitamine e antiossidanti, perfette per mantenere il benessere del nostro organismo. Inoltre, la raccolta dei frutti può essere un’attività divertente da fare in famiglia o con gli amici, soprattutto per i più piccoli.

In conclusione, se state pensando di coltivare le more nell’orto, ricordate di scegliere una posizione soleggiata e ben ventilata, di preparare il terreno con concime organico e di curare la pianta della mora regolarmente. Scegliete la varietà che più vi piace e non ve ne pentirete!