Target: tutta la famiglia

Abbinamento: un’ottima guarnizione per la vostra colazione

Grado di difficoltà: media

Presenza estetica: alta

Altri vantaggi: manteniamo viva l’originale ricetta della nonna

Tempi: 30 minuti di preparazione
                120 minuti di cottura

 

Ingredienti:
More
700 gr di zucchero per ogni chilo di passata di more

 

Preparazione:
Raccogliete le more possibilmente ben mature. Lavatele bene passandole più volte sotto l’acqua corrente, togliendo eventuali residui di foglie e rami di rovo.

Mettetele a cuocere con un paio di cucchiai di acqua a fuoco moderato per una ventina di minuti mescolando di tanto in tanto con un mestolo di legno, cercando di schiacciarle il più possibile.

Dopo la bollitura e ancora calde passatele col passaverdura con il dischetto a fori medi e successivamente ripassate il residuo con il dischetto a fori più piccoli.

Questa procedura è facoltativa e genera molto scarto, ma evita il fastidio dei semini delle more quando si mangia la marmellata, rendendola molto più buona.

Per ogni chilo di passata aggiungete 7 etti di zucchero.

Mettete a bollire per 1 ora, massimo 1 ora e mezzo girando frequentemente fino a che la marmellata non comincia a condensare.

Prendete i barattoli di vetro, precedentemente sterilizzati in acqua bollente o in forno e riempiteli con la marmellata ancora calda. Tappateli e girate subito dopo il barattolo al contrario per formare il vuoto.

 

Trucchetto finale: per capire quando la marmellata è pronta mettetene un pò su un piattino, inclinatelo e vedete come scivola via. Se la marmellata è pronta, deve avere consistenza e non scivolare via velocemente.