Target: tutta la famiglia

Abbinamento: frutta a fine pranzo

Grado di difficoltà: bassa

Presenza estetica: alta

Altri vantaggi: un’alternativa scenografica alla classica macedonia

Tempi: 40 minuti di preparazione
                120 minuti di raffreddamento in frigorifero

 

Ingredienti:
8 kg di anguria
250 gr di polpa di melone
2 pesche
200 gr di ciliegie
300 gr di polpa di ananas
100 gr di limoni
100 gr di arance
100 gr di lamponi
100 gr di mirtilli
250 gr di fragole

Per il mix di succhi:
2 succhi d’arancia
1 succo di limone
40 gr di zucchero
1 lt di moscato

 

Preparazione:
Per preparare l’anguriata procuratevi un’anguria tonda e regolare, che stia in piedi se appoggiata sull’estremità inferiore ed eliminate la calotta a circa ¾ della sua altezza. Se non dovesse stare in piedi, pareggiatela anche nella parte inferiore. Scavate l’anguria con l’aiuto di uno scavino a forma semisferica, fino a ricavare 500 gr di polpa a forma di pallina e mettetele da parte in una ciotola.

Ora procedete con la pulizia dell’altra frutta: tagliate il melone ricavando delle fettine spesse 1 cm e con degli stampini, per esempio a forma di cuore o stella, ricavate circa 500 gr di polpa. Lavate e sbucciate le pesche, togliete il nocciolo e tagliate la polpa a cubetti.

Lavate le ciliegie, togliete loro il picciolo, tagliatele a metà ed eliminate il nocciolo. Passate all’ananas: tagliate via il ciuffo e poi la buccia tutta intorno, con un coltello a seghetto, in quanto molto dura e spessa. Dividetela a metà e tagliate la polpa a triangolini.

Lavate le fragole, eliminate il picciolo verde e tagliatele nel senso della lunghezza. Tagliate il limone e l’arancia a fette sottili, che dividerete in quattro parti.

A questo punto ricavate il succo da un limone e da due arance che filtrerete e sposterete in una ciotola capiente. Versate nel succo ricavato tutto il vino moscato unite lo zucchero e mescolate bene. Versate il mix ottenuto nell’anguria scavata e delicatamente tutta la frutta sbucciata in precedenza a cominciare dalle palline di anguria.

Aggiungete poi le formine di melone, l’ananas e le fragole, le ciliegie, le pesche, e infine i lamponi e i mirtilli. Mescolate con un cucchiaio e coprite l’anguria con la calotta superiore tagliata all’inizio. Ponete l’anguriata in frigorifero almeno per due ore ed ecco pronta la vostra anguriata bella fresca da servire in delle coppette monoporzione e decoratele con gli spicchi di limone e arancia tagliati in precedenza!

 

Trucchetto finale: potete anche preparare un’anguriata analcolica mixando insieme al succo di arancia e di limone un litro di gassosa o di succo di frutta, al posto del vino. Oppure per una party tra amici, potete rendere l’anguriata più alcolica mixando un quarto di vodka o gin o di un altro liquore che vi piace insieme a tre quarti di succo di arancia o di frutta.