Mentre prosegue la raccolta delle verdure che ancora crescono, bisogna pensare alla nuova stagione e iniziare a mettere mano alla manutenzione dell’orto.
L’argomento è vasto e quindi con l’aiuto degli esperti di straBerry oggi parliamo di pulizia e compostaggio.
Con pochi accorgimenti potrete eliminare le erbe ormai inutili e nello stesso tempo predisporre una base che servirà ad alimentare il terreno del vostro orto.
Purtroppo una brutta notizia: le foglie delle rose e degli alberi da frutto vanno eliminati a parte: quindi o conferiti come rifiuto verde o bruciati (attenzione a non provocare incendi!).
Poi procuratevi una compostiera (in commercio in tutti i centri specializzati).
La compostiera è la migliore amica del farmer, preziosa fonte di grandi soddisfazioni, perché rende ricco il vostro terreno.
Si tratta di un contenitore aerato, in cui inserire foglie, residui di tagli, di sfalci, verdure non raccolte, purché non malate, erbacce, etc.
Buttate tutto quello che trovate nell’orto ed ogni tanto aprite il contenitore e mescolate il raccolto e la natura lavorerà per voi preparando un compost per la primavera, migliore di quello che trovate in commercio, perché lo avete costituito voi, con prodotti che avete scelto voi.
Tutto ciò che invece è marcito o ammuffito va smaltito altrove, perché può generare colonie di batteri, decisamente poco igienici!
Infine ricordatevi che dovete estirpare fin da subito le piante annuali, mentre per le piante perenni iniziate ad estirpare rami secchi e foglie morte, in modo da predisporle meglio alla ricrescita nell’anno nuovo.
In un prossimo articolo parleremo della protezione dell’orto e della manutenzione degli strumenti.

Seguiteci qui sul blog oppure sui nostri canali social: Facebook, Twitter, Instagram