Buone sono buone, chi non ne ha fatto una scorpacciata da piccolo?
Ma fanno bene? O fanno male?
Discussioni infinite a cui il farmer straBerry vuole dare un po’ di chiarezza.
Primo mito da sfatare, siccome sono dolci saranno piene di zucchero. Niente affatto, sono ipocaloriche, per cui non incidono sulla dieta.
Secondo mito da sfatare: fanno male ai diabetici.  La frutta in genere non è molto indicata per i diabetici, ma non sono le ciliegie i frutti proibiti, purché assunti in dosi controllate.
Importanti invece gli effetti benefici: proprietà diuretiche, antiossidanti, abbronzanti, anticoagulanti, grazie alla presenza della vitamina K in dosi significative.
L’unico aspetto negativo delle ciliegie è invece legato al fatto che possono creare allergie: per questo motivo sono sconsigliate ai bambini al di sotto di due anni, età in cui il sistema digerente non è ancora completamente sviluppato.
Concludiamo con un consiglio sulle qualità da preferire: ovviamente il durone nero di Vignola la fa da padrone, con il suo colore rosso intenso, il sapore dolce e gustoso.
Ma anche la Moscatella gialla o ciliegia bianca, più pallida, è gustosa, per non parlare delle amarene e perché no anche delle ciliegine selvatiche, tutto nocciolo e poco frutto, ma così caratteristico, anche perché prendere il frutto dal ramo dell’albero, anziché dal fruttivendolo, ha una marcia in più….
Se poi le avete coltivate voi, saranno sicuramente ancora più buone!

Seguiteci qui sul blog oppure sui nostri canali social: Facebook, Twitter, Instagram